Viaggio Nel Mondo

Isole Cicladi, a Santorini in vacanza sul vulcano

by Claudio Scaccabarozzi on November 23, 2010

in europa,grecia,isole del mediterraneo,Mare

Secondo moltissimi Santorini è la più bella delle isole Cicladi e di tutta la Grecia. E in effetti questa affermazione non è semplice da smentire. Si tratta di un’isola fatta di contrasti e di colori intensi, che si scontrano in uno spettacolo che lascia senza fiato qualunque visitatore. Il blu del mare ed il rosso intenso dei suoi indimenticabili tramonti, il bianco luminoso delle sue case contro la roccia scura delle sue scogliere. Santorini si stampa nella mente, indelebile. La sua è una bellezza diversa da quella delle altre, meravigliose, isole Cicladi. Una bellezza unica, dovuta alla sua particolarissima storia.

SantoriniSede di civiltà scomparse, di città distrutte, di popolazioni cancellate dalla furia degli elementi. Santorini è l’Araba Fenice, che risorge nei secoli dalle proprie ceneri. La caldera sommersa che formò la sua baia più di duemila anni or sono, non è altro che un vulcano ancor oggi attivo e invaso dalle acque del mare. Le nere scogliere su cui sorgono Firà e le altre città della costa occidentare dell’isola, non sono che l’orlo del cratere. La storia di Santorini è quella di un luogo distrutto e poi rinato varie volte nei secoli, di un’isola che ha dovuto ogni volta reinventarsi, azzerare la proprie identità. Ed è in questa precarietà, forse, che sta parte del suo fascino, nella consapevolezza dei disastri che l’hanno minacciata ed insieme dato forma.

nullOltre alla sua baia a mezzaluna, frutto delle esplosioni che sommersero gran parte dell’isola nel II secolo avanti Cristo, sono figli del vulcano anche gli isolotti antistanti: Thirassia, Aspronesi, Mikrà Kameni, Palea Kameni e Nea Kameni, formati in diversi momenti dalla lava delle varie eruzioni.

Meravigliosi gli itinerari sulla costa, i sentieri che seguono il profilo a strapiombo sulla caldera. Quello settentrionale, che da Firà ad Oia attraversa tute le cittadine costruite a picco sul vulcano, e quello a sud, che raggiunge lo splendido sito archologico di Akrotiri, un’intera città sommersa dall’eruzione del vulcano e riportata alla luce perfettamente conservata sotto le ceneri, a buon diritto la Pompei delle Cicladi.

Dove dormire : Hotel a Santorini
Come arrivare: Voli per Santorini con Easyjet

Leave a Comment

Previous post:

Next post:

viaggi disorganizzati è un blog di Viaggio nel Mondo snc P.I. IT07701030962 | email: info@viaggionelmondo.net | Copyright © 2014. Alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons